De Vrij carica: “Juve? Possiamo batterla! Play-off? Ora testa solo alla Supercoppa”

Fonte: Valeria Rainaldi - lamialazio.altervista,org
Pubblicato: 6 agosto 2015 alle 13:12

ROMA CAGLIARI

 

E’ il punto fermo di Pioli per la sua difesa, è una sicurezza per la squadra e per i tifosi nel reparto arretrato. La sua assenza nelle apparizioni della Lazio in questa pre-season si è fatta sentire e non poco. La gente laziale lo reclama a gran voce: rivuole Stefan De Vrij in campo. Lui, dal canto suo, si fa sentire, dichiarandosi in forma e pronto per solcare nuovamente il terreno di gioco, consapevole che questa sarà una sfida dove il risultato deciderà tutto. La compagine laziale avrà bisogno del miglior De Vrij, diventato ormai una garanzia. Il difensore olandese, poco prima della seduta odierna in terra cinese, è intervenuto sulle frequenze di Lazio Style Radio 89.3, descrivendo le sue sensazioni in merito alla gara di Supercoppa: “Abbiamo entusiasmo e voglia di giocare questa partita. La finale di Coppa Italia ha dimostrato che battere la Juve è difficile ma non impossibile. In quell’occasione siamo andati vicini alla vittoria quindi ce la possiamo giocare.” Bianconeri che in questo mercato hanno ceduto pedine importanti e ne hanno comprate altre ugualmente forti ma, per il centrale biancoceleste, la Lazio gode di un leggero vantaggio sotto il punto di vista del gruppo e della preparazione: “La Juventus è la squadra più forte d’Italia, lo dimostrano i quattro scudetti consecutivi vinti. Ha ceduto giocatori importanti ma ne ha presi anche altri forti, noi invece siamo rimasti più o meno gli stessi: questo per noi potrebbe essere un vantaggio, come il fatto di essere arrivati qui a Shanghai due/tre giorni prima. Ci siamo allenati molto per abituarci al clima e ora ci sentiamo meglio rispetto ai primi giorni.” Una Lazio super orange con gli arrivi di Kishna e Hoedt; De Vrij ha speso delle parole anche per quest’ultimo suo compagno di reparto: “Non lo conoscevo bene ma ho avuto modo di farlo quando è arrivato e ho visto che ha molta qualità. E’ ancora giovane e ha tanto da migliorare, deve abituarsi al calcio italiano.” Domani il sorteggio Champions, ma l’olandese ha subito fatto capire che c’è prima lo scoglio Supercoppa da superare: “Ogni partita è importante, ora pensiamo solo alla gara di sabato.” Carico più che mai, Stefan ha poi detto: “Non ho giocato nessuna amichevole estiva ma fisicamente sto bene. Mi sento pronto!” Le chiavi della difesa sono nelle sue mani: è il momento di riprendersi la Lazio.

Commenti La Mia Lazio

commenti