Kishna non ha dubbi: “Alla Lazio farò il salto di qualità, è l’ambiente giusto per me”

Fonte: Valeria Rainaldi - lamialazio.altervista.org
Pubblicato: 29 luglio 2015 alle 15:29

kishna

 

L’arrivo a Fiumicino, le visite mediche superate con successo, i primi allenamenti a Formello e ora anche l’ufficialità del passaggio resa nota sul sito de l’Ajax: Ricardo Kishna è pronto a tuffarsi in questa nuova avventura, tutta biancoceleste. L’olandese è rimasto colpito dal progetto laziale e, nonostante le lusinghe di molti altri club, ha deciso di approdare alla Lazio, convinto più che mai della sua scelta. In un’intervista a Voetbal International, il nuovo acquisto ha parlato, tra presente e passato, esternando tutto il suo entusiasmo per il suo futuro biancoceleste: “Alla Lazio gli attaccanti hanno libertà nel modo di giocare, hanno maggiore dinamismo rispetto a quello a cui ero abituato io a l’Ajax. Non vedo l’ora di provare questa cosa. Il mister crede che io possa giocare in qualsiasi posizione d’attacco, anche da numero dieci, ma preferisco giocare da esterno sinistro. In Olanda, quando ce ne è stato bisogno, ho anche agito come terzino di sinistra ma non era il mio ruolo.”  Il classe ’95 non ha però lasciato con il sorriso il suo ex club, complice qualche attrito di troppo..: “Ad Amsterdam era ormai risaputo che io e Frank de Boer non eravamo in buoni rapporti. A volte sembrava che le cose andassero meglio. Poi, invece, eravamo punto e da capo e sono arrivato alla conclusione che tra noi non potesse esserci una collaborazione. Così, nonostante con i miei compagni avessi un ottimo rapporto, ho lasciato malamente  il club.” Ora per Kishna la storia è diversa, ha trovato l’ambiente ideale dove esprimersi al meglio e fare il salto di qualità: “Ho grande fiducia in me stesso, nella società e nel mister. Per aiutarmi e starmi vicino molti parenti sono venuti a Roma con me. Alla Lazio potrò giocare con creatività ed esprimermi di più in fase d’attacco anche se il mister mi ha detto che, dopo aver perso palla, devo correre in pressione. Gli elementi per fare bene ci sono tutti. Qui potrò migliorare come giocatore e come persona. So cosa devo fare alla Lazio. Vorrei, il prossimo anno, guardare al passato in maniera positiva.”

Commenti La Mia Lazio

commenti