Pioli: “Pronti per affrontare la Juve. Campo? Bocciato!” E su Biglia: “Adatto per fare il capitano”

Fonte: Valeria Rainaldi - lamialazio.altervista.org
Pubblicato: 7 agosto 2015 alle 13:05

140927739-12b9ee90-23d4-4ebd-b580-0d35a1b30620

 

La stagione biancoceleste sta per partire: 24 ore alla prima gara ufficiale. Gli occhi sono tutti puntati a Shanghai  dove Lazio e Juventus si contenderanno un trofeo. Proprio come qualche mese fa le due formazioni si scontreranno nuovamente: in occasione della Coppa Italia l’equipe di Pioli si era fatta trovare pronta e ben preparata per affrontare i bianconeri e ha mancato la vittoria di un soffio. L’appuntamento di domani dirà se la storia è cambiata o no. Alla vigilia del match il tecnico biancoceleste ha parlato in conferenza stampa rispondendo alle domande dei giornalisti locali e italiani:

Avete voglia di riscattare la Coppa Italia?

“Domani c’è in palio un trofeo importante che vogliamo vincere. In Coppa Italia abbiamo dimostrato di essere all’altezza dei nostri avversari.”

Ieri Allegri ha nominato prima Napoli, Milan e altre squadre, parlando per ultimo della Lazio: ha qualcosa da dire? Come si muoverà nella partita di domani?

“Noi dobbiamo dimostrare sul campo di essere una squadra competitiva. La scorsa stagione è ormai passata, bisogna ripartire da zero ma con la stessa mentalità, con grande fame e grande rabbia. Questa settimana ho visto la mia squadra molto concentrata e determinata.”

Perché ha scelto Biglia come capitano?

“La fascia è solamente una e io per fortuna ho avuto la possibilità di scegliere tra più giocatori che meritavano. Ho scelto sicuramente la persona più adatta a ricoprire questo ruolo.”

Vi sentite favoriti rispetto alla Juve?

“Per la prima volta incontriamo una squadra che si trova al nostro stesso livello di preparazione. Abbiamo avuto qualche intoppo, come gli infortuni di Morrison, Braafheid, Radu e De Vrij che sicuramente domani sarà della partita ma è la prima che giocherà dopo molto tempo. Siamo in buone condizioni, soprattutto sotto il punto di vista mentale. La squadra è determinata, consapevole che l’avversario che incontrerà è molto forte ma consapevole anche delle proprie capacità e questo è stato il nostro punto di forza lo scorso anno. “

Pensa che le condizioni del campo comprometteranno la partita?

“Non è un campo all’altezza di una competizione come questa. Entrambi abbiamo dei giocatori tecnici ma mi auguro che domani il terreno sia nelle migliori condizioni possibili.”

Crede che la distanza tra Lazio e Juventus si sia ridotta?

“Domani inizia un’altra stagione e non possiamo sempre guardare al passato, ripartiamo tutti da zero. Determinante sarà la mentalità della squadra che deve avere ancora più fame visto che questa sarà una stagione più complicata e ci auguriamo più entusiasmante. Pensiamo di esserci preparati bene e di esser pronti ad affrontare la Juve. Siamo qui per vincere il trofeo.”

Un giudizio sulla Juventus?

“Sicuramente ha perso giocatori importanti che davano apporto alla squadra come Pirlo, Tevez e Vidal ma ha comunque giocatori esperti e di spessore. La forza della Juve sta però sempre nella mentalità e nell’ambiente che ha. Sarà il campo a decidere chi vincerà il trofeo, noi abbiamo tutte le carte in regola per farlo.”

Con l’arrivo di Milinkovic-Savic e Kishna reputa la rosa al completo?

“Ad Auronzo avevo detto che mancavano dei giocatori che poi sono arrivati anche se un pochino in ritardo per questa partita. Dovranno esser bravi a inserirsi in fretta e, con questo gruppo, lo faranno sicuramente.”

Sul sorteggio con il Bayer Leverkusen?

“Sapevamo che qualunque avversario sarebbe stato forte. Conosco bene questa squadra, conosco l’allenatore e come gioca. Dobbiamo prepararci al massimo per dimostrare di essere competitivi.”

 

Commenti La Mia Lazio

commenti