PRIMAVERA – Per Guerrieri è sempre più Lazio, tra primavera e prima squadra

Fonte: Valeria Rainaldi - lamialazio.altervista.org
Pubblicato: 16 giugno 2015 alle 12:34

10440984_1435610843406189_4787172050877774528_n

Inzaghi può stare tranquillo se tra i pali c’è lui, Guido Guerrieri, che con i suoi guantoni tira giù la saracinesca e annulla qualsiasi tipo di iniziativa avversaria. Dà certezze e sicurezze il numero uno biancoceleste che grazie ai suoi riflessi e la sua lucidità ha contribuito a far si che la ‘piccola’ Lazio arrivasse fino a Chiavari, dove, alle 18 di oggi, si contenderà lo scudetto con i rivali granata. La sua umiltà e il suo costante impegno sono stati notati e riconosciuti dalla società che non vuole lasciar andare il suo portierone di Trastevere. Grazie al prolungamento di contratto Guerrieri e la Lazio si terranno per i guantoni fino al 2018. Tredici anni in biancoceleste per l’estremo difensore che, davanti a lui, ha come riferimento Federico Marchetti e un ritiro sotto le Tre Cime di Lavaredo. Come riporta Il Corriere dello Sport per lui non si pensa al prestito, bensì  ad un biglietto con destinazione Auronzo di Cadore e un posto tra i portieri nella Lazio di Pioli. In mente, ora, ha solo l’obiettivo tricolore ma, Guido Guerrieri, rimane una delle certezze biancocelesti.

Commenti La Mia Lazio

commenti